Unione Sindacale di Base

Logo Unione Sindacale di Base

Gli Speciali USB

 

Username:

Password:

Hai dimenticato la password?

Congresso 2013Dipartimento Servizi USBCaf Servizi di BaseRete Iside

VICENZA: IL COMUNE SI VENDICA, SFRATTATA LA CUB


la CUB alla manifestazione del 17 febbraio a Vicenza

Vicenza – giovedì, 19 luglio 2007

La forte presenza della CUB Vicentina nel Comitato NO DAL MOLIN non è proprio andata a genio al sindaco di Vicenza, che stamattina ha fatto sfrattare il sindacato di base dalla sede, di proprietà del Comune, in cui la CUB operava da anni.

 

I vigili urbani hanno apposto i sigilli agli storici locali di Via Natale del Grande 24 – praticamente sotto lo Stadio comunale – nonostante fosse in corso una trattativa tra la CUB e l’Amministrazione Comunale per individuare nuovi locali in cui trasferire gli uffici sindacali.

 

“E’ evidente che una tale precipitazione degli eventi è dovuta al “fastidio” che la CUB arreca al Sindaco, essendo il nostro un sindacato conflittuale ben radicato in tutte le maggiori aziende cittadine, e soprattutto per la nostra forte internità al movimento NO DAL MOLIN”, dichiara il segretario provinciale Germano Raniero. “Ora ci auguriamo che prevalga il senso di responsabilità e siano immediatamente concessi alla CUB nuovi locali in cui continuare le nostre importanti attività a favore dei lavoratori, degli immigrati, dei cittadini”.

 

 


19 luglio 2007 - Dire

BASE VICENZA. CUB: COMUNE SI VENDICATO, CI HA SFRATTATI

(DIRE) Roma, 19 lug. - La forte presenza della Cub vicentina nel comitato 'No Dal Molin' "non e' proprio andata a genio al sindaco di Vicenza, che stamattina ha fatto sfrattare il sindacato di base dalla sede, di proprieta' del comune, in cui la Cub operava da anni". A darne notizia sono gli stessi sindacati. I vigili urbani- racconta una nota della Cub- hanno apposto i sigilli agli storici locali di Via Natale del Grande 24 (praticamente sotto lo Stadio comunale) "nonostante fosse in corso una trattativa tra la Cub e l'amministrazione comunale per individuare nuovi locali in cui trasferire gli uffici sindacali". E' "evidente che una tale precipitazione degli eventi e' dovuta al 'fastidio' che la Cub arreca al sindaco, essendo il nostro un sindacato conflittuale ben radicato in tutte le maggiori aziende cittadine, e soprattutto per la nostra forte internita' al movimento No Dal Molin", dice il segretario provinciale Germano Raniero. "Ora ci auguriamo- conclude la nota- che prevalga il senso di responsabilita' e siano immediatamente concessi alla Cub nuovi locali in cui continuare le nostre importanti attivita' a favore dei lavoratori, degli immigrati, dei cittadini".


CUB Confederazione Unitaria di Base
Rss

USB -  : 

© 2004-2016 Unione Sindacale di Base - via dell'Aeroporto 129 - 00175 - ROMA - centralino 06.59640004 - fax 06.54070448

Realizzazione Gruppo Web USB -  Powered by Typo3